Legalizzazione documenti

La legalizzazione consiste nella certificazione di un documento o di un atto, che ne convalida l’autenticità con pieno valore giuridico sul piano internazionale.

Le firme sugli atti e documenti formati nello Stato e da valere all’estero davanti ad autorità estere dovranno essere legalizzate a cura dei competenti organi, centrali o periferici, del Ministero competente, o altri organi e autorità delegati dallo stesso.

Soltanto a conclusione di tutto l’iter di legalizzazione, il documento assumerà valore legale nello Stato di destinazione e potrà circolare all’interno di quest’ultimo.

APOSTILLE “CONVENZIONE AJA DEL 5 OTTOBRE 1961”

Nei Paesi che hanno sottoscritto la Convenzione de L’Aia del 5 ottobre 1961 relativa all’abolizione della legalizzazione di atti pubblici stranieri, la necessità di legalizzare gli atti e i documenti rilasciati da autorità straniere è sostituita da un’altra formalità: l’apposizione della “apostilla” (o apostille).

Pertanto, una persona proveniente da un Paese che ha aderito a questa Convenzione non ha bisogno di recarsi presso la Rappresentanza consolare e chiedere la legalizzazione, ma può recarsi presso la competente autorità interna designata da ciascuno Stato per ottenere l’apposizione dell’apostille sul documento. Così perfezionato, il documento viene riconosciuto in Italia e nel paese di destinazione.

L’elenco aggiornato dei Paesi che hanno aderito alla Convenzione de L’Aja e delle autorità competenti all’apposizione dell’apostille è consultabile scaricando questo documento “file convenzione aja”.

 

Studio Eureka fornisce questi servizi presso tutti i Consolati di Milano e Roma, presso la Prefettura e Procura della Repubblica su documenti come: Certificati di origine, Fatture commerciali, Certificati Camerali, Certificati ASL ecc…

È possibile su richiesta, effettuare pratiche di visto/legalizzazione/apostilla inviandoci una mail indicando il tipo di servizio, l’ente presso cui effettuarlo, la tipologia di documento da vistare e in caso si tratti di consolati il paese di destinazione.

Costi*

I diritti variano in base al documento e al consolato presso cui si effettua il visto, in prefettura non è previsto il pagamento di alcun diritto.

*escluse le nostre competenze

Per ulteriori informazioni rivolgersi a Carla

 

in Via Vittorio Emanuele II, 123 - Brescia

Carla
Tel. 333 8048152
in Via Vittorio Emanuele II, 123 - Brescia

Per ulteriori informazioni rivolgersi a Nica

 

in Via Vittorio Emanuele II, 123 - Brescia

Nica
Tel. 338 1777302
in Via Vittorio Emanuele II, 123 - Brescia